• AMA IL MOLISE

Il Molise tra natura e storia

Il cammino "Il Molise tra natura e storia" ripercorre le antiche vie della transumanza: i Regi Tratturi Pescasseroli-Candela, Castel di Sangro-Lucera e il Tratturello di San Domenico. Attraversa la rigogliosa natura della Riserva Naturale Orientata di Pesche e di quella di Collemeluccio (Riserva della Biosfera UNESCO). Fa conoscere numerose testimonianze storico-culturali, fra cui il sito del Paleolitico di Isernia, il castello di Pescolanciano, i sistemi di difesa dei Sanniti e la grande area archeologica di Pietrabbondante.


Camminando da Isernia a Pietrabbondante per assaporare l’ottimo mix fra natura e storia che questa parte di Molise offre.

I meravigliosi centri storici

Suggestive atmosfere nei centri storici medievali di Isernia, Pesche, Miranda, Pescolanciano, Carovilli e Pietrabbondante, con i loro esempi di bellezza artistica con palazzi, chiese, fontane, croci viarie, giardini e altro.

Itinerario storico-culturale

Le antiche vie della transumanza orizzontale: i Regi Tratturi Pescasseroli-Candela e Castel di Sangro-Lucera, oltre al Tratturello di San Domenico. Tutti e tre presentano attestazioni architettoniche, religiose e culturali della civiltà pastorale errante, fra castelli, chiese, pandette, termini lapidei e torri.

Le aree archeologiche e i musei

Il sito archeologico e il museo de "La Pineta" di Isernia. Qui, 700.000 mila anni fa, l'Homo erectus ha vissuto, bonificando l'area con resti di animali ora estinti nel Vecchio Continente (ippopotami, elefanti, ecc.).
Il centro cultuale-politico-culturale dell'antico Sannio, con la grande area archeologica del teatro-tempio di Pietrabbondante.

La natura intatta e selvaggia

La Riserva Naturale Orientata di Pesche e quella della Biosfera di Collemeluccio, tutelata dall'UNESCO. I boschi rigogliosi di Monte Totila, Monte Ferrante e Selva di Castiglione, tutti appartenenti a diversi Siti di Importanza Comunitaria (S.I.C.). Gli ampi scenari panoramici sulle montagne delle Mainarde-Monti della Meta, dei Monti Marsicani, dell’alta valle del fiume Volturno, dell'Alto Molise e sulle colline del Molise centrale.

Il delizioso cibo e le ottime bevande

Il viaggio è arricchito dall'ottima cucina tradizionale del Molise e dalle sue eccellenti bevande. Prodotti tipici e piatti tradizionali, spesso fatti a mano e all'antica maniera, allietano le serate dei camminatori. Si gustano formaggi come il caciocavallo, il pecorino, la burrata, la manteca e altri; salumi come la soppressata, la ventricina, il capicollo, la ventresca arrotolata, ecc.; i tartufi bianchi e neri. Si possono bere il vino bianco Moscato e il vino rosso Tintilia.

Il folklore e la musica locale

Nei momenti di riposo, si può assistere a spettacoli di folklore e musica tradizionale tipici della cultura contadina e pastorale del Molise e si può visitare un maneggio a conduzione familiare.


Programma

Giorno Uno Isernia

Arrivo a Isernia e aperitivo di benvenuto. Sistemazione nelle camere e spiegazione del viaggio. Cena e visita serale del centro storico. Cena in ristorante. Pernotto in Albergo diffuso o in Bed and breakfast.

Giorno Due Da Isernia a Miranda, passando per il paese di Pesche.

Dal centro storico di Isernia si arriva al sito archeologico del Paleolitico La Pineta e si cammina per un breve pezzo su quel che resta del Regio Tratturo Pescasseroli-Candela, immergendosi fra i colli La Guardia e La Pineta. Successivamente, si attraversa il paese di Pesche e si entra nell'omonima Riserva Naturale Orientata, fino a giungere nei pressi della cappella di Santa Lucia e poi scendere a Miranda. Picnic. Cena in ristorante. Pernotto in B&B o in albergo diffuso.

Caratteristiche tecniche della tappa
Durata: 4/5 ore.
Lunghezza della tappa: 17.1 km.
Dislivello totale in salita: +902 metri.
Dislivello totale in discesa: -482 metri.
Livello di difficoltà: media.

Giorno Tre Da Miranda a Pescolanciano.

Da Miranda si sale verso Monte Pietrereie (1321 metri s.l.m.) e Monte Totila (1359 metri s.l.m.), per poi scendere, su comoda carrareccia, verso il borgo di Pescolanciano. Prima di arrivarvi, si incontra e si percorre il Regio Tratturo Castel di Sangro-Lucera. Bellissimo è il castello D'Alessandro di Pescolanciano. Picnic. Cena in ristorante. Pernotto in albergo.

Caratteristiche tecniche della tappa
Durata: 4/5 ore.
Lunghezza della tappa: 14.6 km.
Dislivello totale in salita: +529 metri.
Dislivello totale in discesa: -620 metri.
Livello di difficoltà: facile.

Giorno Quattro Da Pescolanciano a Colle Arso (Carovilli).

Usciti da Pescolanciano si cammina per un bel tratto sul Regio Tratturo Castel di Sangro-Lucera, visitando anche ciò che resta del feudo di Santa Maria dei Vignali (torre medievale e sistema difensivo di epoca sannita). Incrociato il Tratturello di San Domenico lo si percorre fino all'omonima chiesa, per poi salire su Monte Ferrante (1051 metri s.l.m.) e visitare altre fortificazioni dell'antico Sannio. Scesi dal suggestivo monte, si visitano Carovilli e Castiglione di Carovilli, per immergersi, successivamente, nel bel bosco di Selva di Castiglione. Picnic. Cena in maneggio. Pernotto in casolare del 1800 o in B&B.

Caratteristiche tecniche della tappa
Durata: 4/5 ore.
Lunghezza della tappa: 17.1 km.
Dislivello totale in salita: +659 metri.
Dislivello totale in discesa: -551 metri.
Livello di difficoltà: media-facile.

Giorno Cinque Da Colle Arso (Carovilli) a Pietrabbondante.

Si scende nell'alta valle del fiume Trigno e la si attraversa. Si visita la Riserva Naturale Orientata e Riserva della Biosfera di Collemeluccio, tutelata dall'UNESCO. Dopo si percorre un breve pezzo del Regio Tratturo Celano-Foggia e si ammira la grande area archeologica del teatro-tempio di Pietrabbondante. Picnic. Cena in ristorante. Pernotto in B&B o in affittacamere.

Caratteristiche tecniche della tappa
Durata: 4/5 ore.
Lunghezza della tappa: 17.1 km.
Dislivello totale in salita: +550 metri.
Dislivello totale in discesa: -544 metri.
Livello di difficoltà: facile.

Giorno Sei Pietrabbondante

Tempo di saluti e ripartenza per le proprie case. Dopo la colazione, trasferimento in auto alla stazione dei treni o degli autobus di Isernia.

Il Molise tra natura e storia Caratteristiche del viaggio

Temi del viaggio:
- L’ottimo mix fra natura e storia;
- la città di Isernia, con il suo centro storico e l’area archeologica del Paleolitico;
- i piccoli borghi medievali;
- le aree naturali protette di Pesche e di Collemeluccio (UNESCO);
- le testimonianze archeologiche dei Sanniti;
- i segni culturali della pastorizia transumante;
- il folklore molisano;
- la tipica cucina regionale;
- i prodotti alimentari a km zero;
- il clima familiare e intimo;
- la presenza continua della guida.


Periodo: da aprile a ottobre.
Durata: 4 giorni di cammino per 4/5 ore al dì, 5 notti, 6 giorni comprensivi dei trasporti a/r.
Lunghezza del viaggio: 65.9 km.
Dislivello totale in salita: +2640 metri.
Dislivello totale in discesa: -2197 metri.
Livello di difficoltà: media-facile.
Destinazione: da Isernia a Pietrabbondante.
Guida: Antonio Meccanici.
Tipologia del viaggio: dalla collina alla prima montagna.
Peculiarità del viaggio: itinerante, storico-culturale, naturale, folkloristico ed enogastronomico.
Modalità di pernottamento: albergo diffuso, bed and breakfast, hotel e affittacamere.
Dove mangiare: pizzeria e ristorante.
Grandezza del gruppo: da un minimo di 2 a un massimo di 12 persone.

Prezzo: a partire da 490 € a persona, in un gruppo di 12 persone.

Viaggio organizzato con il contributo tecnico di ViaggieMiraggi. Per poter prenotare il viaggio è necessario farlo tramite la loro agenzia a questo indirizzo: www.viaggiemiraggi.org

Livello di difficoltà
Media-facile (su cinque categorie: facile, media-facile, media, media-difficile, difficile): viaggio di 4/5 ore al dì, escluse le soste (all’incirca di 2 ore e mezza), per una lunghezza complessiva di 65.9 km (da fare in quattro giorni). Presenza di poche salite e discese impegnative e di molti tratti facili. I dislivelli totali giornalieri superano di poco i 500 metri, sia in salita, sia in discesa, fatta eccezione per l’ascesa complessiva del primo giorno. Il trekking è accessibile a tutti, anche se occorre essere un po’ allenati alla camminata. I sentieri e/o la rete tratturale non sono percorsi tecnici e non presentano particolari difficoltà. Il viaggio è a piedi ed è itinerante. Brevi sono gli spostamenti in auto. I pernottamenti sono comodi.


Specifiche
Il prezzo presente in questo prospetto è da intendersi per singola persona.

La quota comprende

Nel prezzo sono compresi i seguenti servizi:
- organizzazione del viaggio;
- l'aperitivo di benvenuto, tutte/i le colazioni, i pranzi e le cene;
- tutti i pernotti in camera doppia (per la camera singola c'è un supplemento di 60 €);
- guida ambientale escursionistica;
- assicurazione;
- trasporto bagagli e persone nei sei (6) giorni di permanenza in Molise;
- marca da bollo;
- biglietti ingresso aree archeologiche e/o musei;
- altri extra.

La quota non comprende

Servizi non offerti alla clientela:
- viaggio dalla propria residenza, con qualsiasi mezzo, verso il Molise e viceversa;
- tutto quello che non è scritto nei servizi offerti.

Prenotazione degli alloggi: casistiche e modalità
Molte delle strutture per l’alloggio convenzionate con “Antonio Meccanici - Molisetrekking” sono di piccola dimensione, con poche stanze e non molti posti letto. Per tale caratteristica, “Antonio Meccanici - Molisetrekking” ha avuto la necessità di convenzionarsi con seconde strutture per far dormire la propria clientela.
Potrebbe capitare che i clienti, con poche prenotazioni, esauriscano la disponibilità del primo partner. Di conseguenza, i gruppi non si troveranno a dormire nella stessa struttura.
Tutte le strutture hanno la possibilità di camere singole o doppie o matrimoniali.
L’alloggio viene bloccato con lo stesso ordine cronologico delle prenotazioni del viaggio. Chi prima blocca il viaggio, alloggerà nelle prime strutture convenzionate. Una volta esauriti i posti, si prenoteranno le strutture dei secondi partner.


- SE VIENI IN MOLISE IN TRENO, IN AUTOBUS O IN AEREO IL PUNTO DI INCONTRO È ISERNIA O LA FERMATA AUTOBUS VENAFRO-ROCCARAVINDOLA.
- SE VIENI IN MOLISE IN AUTO IL PUNTO DI INCONTRO È ISERNIA.
- UNA VOLTA IN MOLISE GLI SPOSTAMENTI SONO GARANTITI DALL'ORGANIZZAZIONE.
- ANDANDO VIA DAL MOLISE IN TRENO, IN AUTOBUS O IN AEREO IL PUNTO DI RIPARTENZA È ISERNIA O LA FERMATA AUTOBUS VENAFRO-ROCCARAVINDOLA.
- ANDANDO VIA DAL MOLISE IN AUTO IL PUNTO DI RIPARTENZA È ISERNIA.
- PER MAGGIORI INFO CLICCA QUI.


Calendario 2019

PartecipantiDateDurataPrezzoDisponibilità
da 2 a 12dal 15 al 20 giugno 20196 giornia partire da 490 € (per 6 giorni)Posti disponibili
da 2 a 12dal 24 al 29 agosto 20196 giornia partire da 490 € (per 6 giorni)Posti disponibili
Sali su